Tappezzerie

Lascia un commento

19 ottobre 2012 di prontiallaresa

Ieri ha aperto una nuova libreria. Già la cosa è lodevole, si direbbe, in un periodo come questo in cui altre librerie chiudono e colleghi vengono lasciati a casa. Una libreria di catena, si capisce, ma con la prestesa e l’idea di essere qualcosa di più.

Poi vai a guardare la copertura media dell’evento, che ha visto passare mezza città per curiosare, e ti rendi conto che, anche in questo caso, nessuno si caga i librai. Certo, è più interessante fotografare la personalità, il politico, piuttosto che il direttore della libreria, ma non fa ridere (o forse piangere) che su una decina di fotografie, siano riusciti a non inquadrare MAI nemmeno un signolo libraio? eppure erano lì, ve lo giuro, stavano lavorando.
Il nastro lo hanno tagliato i Nomi e le Potenze, ovviamente, con accanto i Dottori e i Signori. Della libreria, intesa come nome e marchio, c’erano coloro che ne sono l’immagine per l’opinione pubblica e che in realtà non lavorano affatto lì.

Le persone che lavoreranno in libreria, che l’hanno allestita, che si occuperanno di scegliere quali libri rifornire, che cosa consigliare, che staccheranno gli scontrini e si alzeranno tutte le mattine per andare a tirar su la serranda, che faranno ogni giorno il lavoro per cui  la cosa sarà un successo o un fallimento, non si sono visti. Erano in un angolo, dietro le casse, a lavorare o a controllare che tutto andasse liscio, mentre altri si prendevano i complimenti.

Ovviamente, se la libreria andrà male, la colpa sarà dei librai. Se invece andrà bene, sarà merito di presidenti, consulenti, dotti medici e sapienti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: